L’istituto Superiore di Sanità ha pubblicato il “Report sulle caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia” che ha finalmente fornito informazioni più chiare sull’argomento tenuto conto che la Protezione Civile non ne fornisce.

In buona sostanza si rileva che fin qui le morti per Covid-19 hanno riguardato persone in età molto avanzata, generalmente uomini, e con patologie pregresse.

Questi i dati in sintesi e si fa rinvio al report per informazioni più analtiche:

  • Età Media: 78,50 anni
  • Sesso: 30% circa donne e 70% circa uomini
  • Nessun morto sotto i trenta anni di età e 10 casi sotto i cinquanta anni di età

La cosa più interessante è la percentuale di morti, positivi al Covid-19 ma senza patologie pregresse. Nel campione rilevato, pari al 15% del totale, i morti senza patologie pregresse sono stati 6 pari all’1,2% del totale. Si può quindi presumere che complessivamente ci possa aspettare 72 defunti in questa situazione clinica rispetto al totale di 4.825 di ieri (21 marzo 2020).

Il resto sono persone comunque molto anziane e nella maggior parte dei casi con due o più patologie pregresse.